L’adult learning è un campo della pedagogia e della metodologia della formazione che ha caratteristiche ben precise, essendo rivolta agli adulti.

Il campo della ricerca formativa ha infatti individuato fattori e istanze che risultano imprescindibili in relazione al target di riferimento. Finita la scuola dell’obbligo, l’università, eventuali master e dottorati ed entrati a piè pari nel mondo del lavoro, la forma mentis degli studenti cambia totalmente e assume un ruolo esperienziale, orientato all’influenza che la vita quotidiana, lavorativa e non, esercita su di essi.

La necessità di applicazione al lavoro e all’operato delle azioni quotidiane mette da parte il tipico modus pensandi dello studio come un qualcosa di teorico, perfino dogmatico e imprescindibile. Da ‘adulti’ lo studio non è più qualcosa che viene dall’alto, da obblighi, da obiettivi finali come diplomi e lauree, ma è qualcosa che ha bisogno di pratiche da mettere in campo subito e senza troppi fronzoli.

Di conseguenza è facile capire come le richieste e le aspettative di uno studente adulto siano completamente diverse rispetto a quelle di un ragazzo in età scolare o universitaria che sia. E i formatori tutti, specie coloro che si occupano della progettazione dell’e-learning, devono tenere ben a mente i processi e le modalità per strutturare al meglio i loro corsi, studiando per bene i soggetti ai quali sono rivolti.

Gli adulti hanno più responsabilità e si sentono più responsabili, studiano autonomamente e per obiettivi ben precisi, hanno molte distrazioni e poco tempo e preferiscono imparare facendo qualcosa piuttosto che per assunti astratti, sono multitasking e vogliono imparare più cose diverse contemporaneamente e nel minor tempo possibile, essendo sempre o quasi orientati al risultato finale.

Per approfondire tali tematiche clicca qui