La complessità delle organizzazioni si misura anche dalla verticalità dei processi operativi che le contraddistinguono.

La specializzazione del lavoro fa sì che questi processi siano sempre più “specifici” e legati ad una ben determinata professionalità.

La crescita delle performance aziendali dipende quindi dallo sviluppo delle skill dei singoli lavoratori. In questo senso, l’eLearning si rivela uno strumento ideale nel supporto alla formazione tecnica dei dipendenti e dei manager di un’azienda.

A monte di un percorso simile occorre definirne con accuratezza la strategia e i contenuti.

Le aziende palesano una necessità frequente di “formazione continua”. L’aggiornamento è un nodo problematico, che può essere facilmente sciolto grazie all’eLearning. Occorre infatti stare al passo con nuove normative, nuovi prodotti/servizi e nuove tecnologie. Serve, in parallelo, un processo di apprendimento di richiamo e supporto costante.

Un’altra sfida tipica di questo genere specifico di formazione è legato all’uniformità di contenuti ed approcci. I discenti devono infatti poter attingere al meglio delle medesime fonti. Coerenza metodologica in primis, quindi, e allineamento nello storytelling.

Anche la motivazione riveste un’importanza fondamentale: non basta fornire contenuti adeguati e aggiornati, occorre anche lavorare sull’engagement dei discenti perché possano rispondere adeguatamente agli input forniti.

Questo si ottiene attraverso strumenti come la Gamification, utile a promuovere il pensiero critico e strategico ed “ingaggiare” i partecipanti e focalizzare la loro attenzione sulle performance.

Un’altra necessità stringente di questo tipo di formazione è quella di fornire contenuti e input “anytime, anywhere, anyhow”, ossia slegati da una particolare periferica e in tempo reale, ovvero in qualsiasi momento il discente ne abbia bisogno.

I contenuti in questione sono in grado di risolvere “problemi” legati per esempio all’assistenza tecnica ed aumentare notevolmente le performance dei professionisti e quindi dell’azienda stessa.

Contenuti che vanno creati a partire da una “storia”. Storia in grado di raccontare gli effetti positivi che una determinata scelta o un processo producono in un contesto.

Esiste un Osel un programma specifico di formazione destinato alla formazione tecnica: stiamo parlando di Digital Process Training.

Il programma si configura come un approccio sistemico e poliedrico alla tematica attraverso:

  • progetti sviluppati “ad hoc” e tarati sulle singole esigenze formative del team stesso;
  • Business Games e Serious Games;
  • Mobile Learning;
  • Portali;
  • Soluzioni “blended”;
  • Marketing del Training.

Ultima ma non ultima strategia metodologica è quella del Training on the Job: in Osel progettiamo combinazioni di Show Me (dimostrazioni reali), Try it (opportunità di pratica e feedback) e Test me (valutazioni sulla esecuzione di ogni attività).

Approfondisci qui e contattaci!