Il tema della motivazione all’interno dei percorsi formativi ha attraversato e interessato la storia del settore ed è quanto mai attuale anche in relazione all’eLearning.

La tecnologia ha portato indubbi vantaggi e progressi ma anch’essa presenta delle specificità che vanno affrontate e capite per ottimizzarne le performance.

Vediamo alcuni tips pratici per incrementare la motivazione in un percorso eLearning.

Comunicare ed informare

La motivazione dei discenti parte necessariamente dalla comunicazione degli obiettivi e degli step del percorso eLearning che andranno ad affrontare.

Un buon video potrebbe parlare non solo dell’operatività del percorso ma anche delle sue regole e soprattutto del perché è importante per i discenti stessi. Bisogna chiarire bene gli obiettivi in partenza. Non lasciare spazio al misunderstanding.

 

Blended learning

Un percorso ottimale prevede che le componenti digitali e fisiche siano armoniosamente fuse insieme.

Per questo motivo sarebbe auspicabile effettuare uno o più incontri preliminari in cui stimolare i discenti sulla base del programma, degli obiettivi, dei significati, dei paradigmi didattici e soprattutto delle competenze necessarie e quelle in sviluppo.

 

Assistenza

Non stiamo parlando ovviamente di assistenza tecnica ma del supporto di Tutor ed Esperti in grado di accompagnare i discenti all’interno del percorso e di fugarne dubbi e perplessità.

Dubbi che potranno avere origine sia sotto il profilo contenutistico che sotto quello dell’ingaggio dei discenti stessi.

Il Tutor va presentato all’inizio del percorso e deve divenire una figura di riferimento e dotata di credibilità.

Personalizzare

Un altro aspetto molto importante nel processo di ingaggio dei discenti è la personalizzazione del percorso eLearning. Che deve essere calato sapientemente nella realtà oggettiva e soggettiva delle persone interessate. Ne abbiamo parlato recentemente a proposito della Gamification:

L’utente deve prima di tutto sentirsi coinvolto. Deve calarsi in una situazione che lui riconosce in modo univoco, per esempio un contesto lavorativo oppure risolvere problemi all’interno di una metafora ma utilizzando delle competenze trasversali utili nel suo contesto lavorativo.

 

Input e output

La motivazione in un percorso eLearning può essere indotta anche attraverso il coinvolgimento dei discenti nella costruzione del Piano di Lavoro complessivo. Fissando scadenze, pianificazioni, obiettivi.

Questo vale anche per il Gruppo nella sua totalità: è importante notificare a tutti i membri le decisioni degli altri per incrementare il meccanismo di condivisione delle preferenze e delle decisioni collettive.

 

Didattica ed assertività

Durante la fase di costruzione di un percorso eLearning vanno studiate e adottate metodologie coerenti e funzionali. Lo stile deve essere sempre lineare ma assertivo. Deve essere oggettivo ma relazionale. Le parole sono importanti! Anche il modo in cui queste vengono “dette”.

 

Tecnologia

La tecnologia è un valido supporto nell’incremento dell’engagement di un percorso eLearning. Può conferire al Progetto un appeal notevole, anche attraverso l’utilizzo di strumenti collaborativi.

In genere la tecnologia è la parte strutturale di un percorso e va “piegata” agli scopi e agli obiettivi del Progetto.

Scopri qui tutte le info e le curiosità relative ai corsi sviluppati “ad hoc” da Osel!