Con Mobile Learning si intende il processo di erogazione di contenuti formativi attraverso terminali mobili.

La Mobile Revolution ha determinato una diffusione capillare delle periferiche mobili e oggi oltre il 90% dei dipendenti utilizza uno smartphone per lavoro.

Il 60% degli stessi ritiene altresì di non avere bisogno di una scrivania per essere produttivo.

E’ proprio il paradigma del ciclo lavorativo ad essere cambiato, sganciando i worker dalla necessità di luoghi ed orari ben definiti per attingere finalmente una dimensione smart.

mLearning è un processo che porta alla conoscenza attraverso l’esplorazione e la conversazione, fruendo di contesti multipli e tecnologie interattive

mLearning è un ‘cavallo di Troia’, un veicolo che permette di esplorare la natura mutevole del training in un’epoca di estrema connessione.

Vediamone le caratteristiche e gli asset peculiari.

 

Flessibilità

Un progetto Mobile Learning non vincola i discenti al rispetto di una tempistica ben determinata. Attraverso le periferiche mobili possono infatti scegliere in che momento della propria giornata dedicarsi alla formazione, in un’ottica davvero 24/7.

 

Personalizzazione

Il Mobile Learning spinge forte sull’aspetto della personalizzazione e consente di profilare molto profondamente il pubblico di discenti che si vuole raggiungere: costi relativamente contenuti dei terminali e portabilità sono driver di questo aspetto.

 

Democratizzazione

Il Mobile Learning consente di raggiungere classi di discenti molto più ampie, ampliando letteralmente le possibilità di formazione, creando comunità, abbattendo barriere, incrementando l’accessibilità dei corsi in aula ed anche “blended”.

 

Immediatezza

Per le caratteristiche specifiche del canale Mobile, questo tipo di apprendimento è molto immediato e veloce. Certamente più affidabile e meno macchinoso ed in grado anche di facilitare lo scambio di informazioni e il meccanismo di valutazione.

 

Engagement

La possibilità di gestire in modo meno mediato il momento formativo rende tutto il processo più performante, migliorando il coinvolgimento dei discenti.

Poter disporre di contenuti “just in time”, stringati ma esaustivi, in grado di rispondere in modo coerente alle esigenze del momento, spinge i discenti ad utilizzare questo canale con grande interesse ed engagement.

 

Anytime anywhere

La fruizione di un percorso Mobile Learning è davvero slegata da tempi e spazi predeterminati.

La formazione potrà così avvenire in momenti e luoghi che non erano stati precedentemente pensati per quello scopo, eliminando tempi morti e riempiendo spazi.

 

Location based learning

Il Mobile Learning favorisce l’apprendimento situazionale. Vi sono moltissime circostanze nelle quali è determinante ricevere informazioni e indicazioni “just in time”, ad esempio nel campo della manutenzione industriale o nell’ambito dei Beni Culturali (pensiamo alle visite a musei o gallerie d’arte).

 

In Osel sviluppiamo progetti di questo tipo consapevoli che utilizzare il Mobile learning vuol dire avere accesso ad un mondo che è molto più grande ed interessante della somma delle sue parti. Approfondisci qui.