samsung-e-learning
Si chiama “Let’s App”, ed è l’iniziativa su base e-Learning che sancisce la collaborazione tra Samsung ed il MIUR. Presentata in occasione di Job&Orienta, il salone nazionale sull’orientamento, è stata oggi definitivamente annunciata nella sua forma definitiva, che verrà integrata nel sistema scolastico a partire dal 2017.

Ma che cos’è concretamente Let’s App?

Let’sApp si concretizza in un programma di mentoring e avvicinamento alle nuove tecnologie rivolto ai giovani italiani delle scuole secondarie di secondo livello che, attraverso una piattaforma di e-Learning, potranno acquisire competenze di base sulla programmazione facendo leva sull’ambiente di sviluppo MIT App Inventor con l’obiettivo, alla fine del percorso, di realizzare un’applicazione per smartphone su piattaforma Android.

ll corso è strutturato in 10 diversi moduli, per una durata totale di circa 10 ore, che alternano nozioni teoriche a demo pratiche, ciascuno dei quali si conclude con un test, il cui superamento è strettamente necessario per accedere al modulo successivo. Un tutor, unitamente a messaggi audio e video, guiderà gli studenti e li accompagnerà per tutta la durata del training.

Parte integrante della formazione sono le cosiddette ‘soft skills’: competenze trasversali, essenziali per un inserimento efficace nel mondo del lavoro, sempre più apprezzate e richieste perchè consentono alle aziende di avere risorse in grado di adattarsi con flessibilità e velocità ai cambiamenti del mercato. Tutti gli studenti che completeranno con successo il corso riceveranno dal proprio istituto di appartenenza un certificato di frequenza, che potrà essere utilizzato per il riconoscimento dei relativi crediti formativi da parte del Consiglio di Classe. Il progetto risponde all’evoluzione del mercato digitale che vede il mobile e il mondo delle App in forte crescita nel nostro Paese e su scala globale.

E-Learning e “rivoluzione smart”: due facce della stessa medaglia

Let’s App rappresenta l’ennesima testimonianza (se mai ce ne fosse stato bisogno) di come l’e-Learning rappresenti una vera e propria realtà complementare alla così detta “rivoluzione smart”, ovvero la rivoluzione portata nella nostra quotidianità dai “mobile devices”. Il prossimo passo sarà quello del mobile learning, una nuova frontiera della formazione che coinvolgerà direttamente smartphone e tablet e verso la quale, noi di Osel, abbiamo già compiuto passi decisivi.
Source: Samsung